Regolazione del chiudiporta fai-da-te: istruzioni passo passo, foto, video

click fraud protection

Puoi mettere il dispositivo di finitura sulla porta e usarlo così com'è, senza alcun intervento sulle impostazioni di fabbrica. Questo approccio è giustificato, poiché il rischio di regolare le impostazioni è ridotto al minimo.

Tuttavia, è ancora meglio invitare il maestro o regolare il chiudiporta con le proprie mani. Non c'è nulla di complicato nella procedura di installazione, devi solo leggere le istruzioni e seguire correttamente le istruzioni del produttore.

Regolazione fai da te del chiudiporta

Il contenuto dell'articolo:

  • Tipi di chiudiporta
    • Con braccio articolato
    • diapositiva
  • Quando è necessaria la regolazione?
  • Regolazione del chiudiporta fai da te in funzione della parte della struttura
    • Regolazione della forza di chiusura
    • Come allentare la porta più vicina per aprirla
    • Come regolare il chiudiporta in modo che la porta non sbatta
    • Regolazione della tenuta della porta
  • Risultati

Tipi di chiudiporta

Il problema della chiusura dell'anta esiste sin dalla comparsa delle porte stesse. Per la chiusura delle porte sono state utilizzate, in vari momenti, potenti molle, fili a piombo su carrucole e con carico sospeso, sonagli di vario genere, ammortizzatori pneumatici.

instagram viewer

Tutti loro non erano molto comodi da usare e avevano un design poco attraente. Ma soprattutto, era difficile, e spesso impossibile, regolamentarli in modo tale chiudiporta chiudere dolcemente (sbattere) la porta senza colpire il telaio della porta.

Dei modelli moderni per porte di casa e ufficio, vengono utilizzati tre schemi principali di chiudiporta:

  1. Slide o con barra "scorrevole". A seconda del progetto possono essere incassate a pavimento, sulla traversa superiore del telaio della porta o in versione sopraelevata.
  2. Snodato con leva o freno ad olio. Sono quasi sempre realizzati sotto forma di un alloggiamento aereo azionato da due leve collegate da una cerniera.
  3. Incorporato nelle cerniere della porta. Di solito, il meccanismo di chiusura è montato nel pavimento insieme al supporto della cerniera della porta. Il più vicino si trova all'interno della cerniera e la regolazione viene eseguita durante l'installazione dell'anta.

Quest'ultimo schema è utilizzato principalmente per le porte in vetro senza telaio. La regolazione di un tale avvicinamento richiede abilità e conoscenza speciali delle caratteristiche della molla. Pertanto, se prevedi di installare un dispositivo del genere a casa tua, è meglio utilizzare i servizi di un master. In altri casi, l'autoregolazione del chiudiporta è del tutto possibile.

Con braccio articolato

Strutturalmente, il chiudiporta si presenta come un corpo dotato di un'asta girevole, sulla quale si innesta una coppia di leve collegate da una cerniera. Il dispositivo è montato sullo scivolo o sulla porta, la cerniera della seconda leva è fissata alla staffa installata rispettivamente sull'anta o sullo scivolo. Dopo aver installato il più vicino, la seconda leva dovrebbe essere perpendicolare al piano dell'anta.

Con braccio articolato

Il prezzo dei dispositivi per la finitura delle porte per diversi modelli può variare da 2 mila rubli. strofinare. fino a 12-15 mila strofinare. Esternamente sono molto simili: un corpo, un paio di leve, una staffa. La differenza tra i modelli costosi e quelli economici, di norma, risiede nella qualità delle parti e nella capacità di regolare con precisione la velocità di chiusura dell'anta.

Per i modelli economici, il meccanismo viene regolato più volte all'anno. Nei migliori dispositivi di finitura, il sistema viene regolato una volta, di solito prima dell'inizio dei venti stagionali.

Importante! Nei modelli economici di chiudiporta per porte esterne della classe E6-E7, potrebbero non esserci viti di regolazione.

In tali progetti, viene impostato il valore medio della velocità di chiusura. Maggiore è il peso della porta d'ingresso, più difficile è regolare con precisione la velocità di movimento dell'anta. Pertanto, spesso la regolazione si riduce alla scelta della lunghezza della leva.

diapositiva

La principale differenza tra i chiudiporta con asta scorrevole è che la leva del dispositivo non è fissata rigidamente con una cerniera sulla staffa, ma scorre lungo la guida durante la chiusura e l'apertura della porta.

Strutturalmente, tali dispositivi di chiusura forniscono una forza costante durante l'apertura e la chiusura della porta. Inoltre, in alcuni modelli è presente un eccentrico per un'ulteriore pressione della porta da agganciare alla sfera della serratura della porta.

Soggettivamente, molti utenti notano che il sistema di scorrimento offre un livello di comfort superiore. In apertura il carico di contropressione sulla mano rimane praticamente allo stesso livello e non dipende dall'angolo di apertura dell'anta, ad eccezione della zona di battuta. Ma ci sono anche degli svantaggi: se lo scivolo più vicino si trova sulla porta d'ingresso, prima di procedere con la regolazione è necessario soffiare e pulire la grondaia.

Salutare: Installazione fai da te del chiudiporta.

Quando è necessaria la regolazione?

Non sorprende se i proprietari di appartamenti non regolano la corsa durante l'installazione di un nuovo chiudiporta. Il dispositivo è nuovo, durante il controllo in fabbrica è necessario eseguire la regolazione secondo la classe standard. Se il più vicino è contrassegnato da E3-E5, la regolazione verrà eseguita con un carico maggiore.

Quando è necessaria la regolazione?

Ma la maggior parte dei proprietari preferisce regolare il chiudiporta con le proprie mani. Questo viene fatto se:

  1. La porta è in ufficio e durante la giornata lavorativa un gran numero di visitatori passa attraverso la porta. In caso contrario, le cerniere che trattengono l'anta della porta o il fermo della sfera diventeranno rapidamente inutilizzabili.
  2. Nel caso in cui il più vicino sia installato sulla porta d'ingresso. È importante regolare la forza di pressione del nastro. Altrimenti, le raffiche di vento apriranno costantemente l'anta, rispettivamente, il calore prezioso viene perso.

Spesso l'adeguamento viene effettuato secondo uno schema non standard. Ad esempio, i proprietari di bar o piccoli negozi riducono deliberatamente la forza di apertura e chiusura della porta e la regolazione del fermo avviene molto lentamente, ma con una stretta pressione dell'anta sul telaio della porta.

Un gran numero di visitatori (clienti) entra ed esce dalla porta e il chiudiporta deve funzionare in modo rapido e semplice. Se fai un grande sforzo, è probabile che i visitatori strappino la maniglia della porta a causa dell'abitudine di accompagnare la porta con la mano.

Regolazione del chiudiporta fai da te in funzione della parte della struttura

All'interno della cassa è installato un meccanismo di smorzamento convenzionale, che rallenta il movimento della porta sotto l'azione di una molla. La regolazione viene effettuata secondo tre criteri:

  • la forza di pressione (apertura) dell'anta sul telaio;
  • velocità di movimento delle ante in fase libera;
  • velocità di colpo.

Questo è un set standard di punti di regolazione, è presente su quasi tutti i modelli di chiudiporta. Nei dispositivi più costosi possono essere installati punti di regolazione aggiuntivi, con i quali è possibile regolare la forza quando si aprono le porte o regolare l'angolo in cui l'anta si blocca automaticamente in posizione posizione.

Regolazione della forza di chiusura

All'estremità dell'alloggiamento più vicino o sotto il coperchio decorativo scorrevole, puoi trovare due viti di regolazione. Il punto di regolazione superiore viene utilizzato per regolare la velocità di sbattimento, quello inferiore viene utilizzato per regolare il processo di chiusura dell'anta nell'intervallo da 180O fino a 15O.

Per regolare basta girare la seconda vite di ¼ di giro in senso orario. Come risultato della regolazione del chiudiporta, la porta si chiuderà più lentamente.

Regolazione della forza di chiusura

Come allentare la porta più vicina per aprirla

È chiaro che aprire l'anta in assenza di resistenza è molto più conveniente che superare la forza creata dal chiudiporta. In dispositivi semplici come NORA-M, riducono semplicemente la forza di urto ruotando la vite di regolazione un po' più della posizione centrale.

Si scopre che diventa più conveniente uscire dalla porta, ma c'è il rischio che la porta si chiuda lentamente. Per i pannelli delle porte in metallo-plastica, questo non è un problema, devi solo aggiungere una forza di sbattimento.

Come allentare la porta più vicina per aprirla

Ma c'è una soluzione più razionale. Ad esempio, invece di NORA-M, metti un chiudiporta tedesco con funzioni aggiuntive o punti di regolazione. In questo caso, invece di due viti, sulla cassa ci saranno quattro teste. Di solito si tratta di modelli costosi con una valvola di bypass del fluido idraulico incorporata e un blocco dell'anta in posizione aperta.

Per diverse aziende manifatturiere, lo scopo delle viti potrebbe essere diverso. Pertanto, prima di iniziare a regolare automaticamente il chiudiporta, devi assolutamente considerare il loro scopo. Inoltre, sarà utile preparare da soli le istruzioni di regolazione passo-passo in più punti, che dovresti salvare nel tuo smartphone o nella scatola da sotto il chiudiporta.

Inoltre, secondo lo schema, è necessario trovare la vite con la designazione BC (freno di chiusura), avvolgerla completamente e svitarla di un quarto di giro. Ad ogni nuovo ciclo di regolazione è necessario ruotarlo di ¼ di giro in senso antiorario, riducendo gradualmente la forza frenante all'apertura dell'anta.

Come allentare la porta più vicina per aprire1

Come regolare il chiudiporta in modo che la porta non sbatta

Anche se il dispositivo funziona normalmente e la porta non colpisce la scatola, ma si chiude senza intoppi, dovrà comunque essere regolata tra un anno e mezzo. Questo è un modo per compensare l'usura delle parti principali e dei meccanismi del freno.

Affinché il colpo si svolga senza intoppi, è necessario regolare la velocità di chiusura dell'anta negli ultimi 20 cm del percorso. A tale scopo, sul corpo più vicino è prevista una valvola a vite n. 1.

L'essenza della regolazione è che ruotando la vite verso l'interno (in senso orario), blocchiamo la sezione trasversale del flusso dell'olio. La pressione del fluido idraulico diminuisce più lentamente, rispettivamente, la porta si chiuderà senza scoppiare.

regolare il chiudiporta

Puoi immediatamente stringere la vite finché non si ferma e girarla indietro di mezzo giro. Questa è una tecnica di regolazione standard utilizzata su tutti i chiudiporta. Se il fermo è troppo debole, sarà necessario serrare l'asola di 1/4 o 1/8 di giro con un cacciavite, ricordandosi di controllare il funzionamento del chiudiporta dopo ogni nuova regolazione.

Per evitare confusione durante la regolazione:

  • per far muovere l'anta della porta più forte e veloce, è necessario svitare la vite in senso antiorario;
  • per migliorare l'effetto frenante, la vite di regolazione viene ruotata in senso orario.

Importante! Correttamente secondo le istruzioni, la regolazione deve iniziare proprio stringendo la vite fino all'arresto.

Non tentare di svitare di qualche giro la vite dal più vicino (allentare completamente la resistenza) e solo allora riavvitarla. Non è corretto. In primo luogo, sarà molto più difficile regolare in questo modo e, in secondo luogo, c'è il rischio di svitare troppo la vite, di conseguenza scorrerà fluido idraulico.

La perdita di olio di solito si traduce in un effetto a molla sull'anta della porta, provocando un'usura molto più rapida della guarnizione sullo stelo.

Regolazione della tenuta della porta

Il grado di pressione dell'anta viene selezionato durante l'installazione del chiudiporta. Se l'installazione e la regolazione preliminare del chiudiporta vengono eseguite secondo le istruzioni, la seconda leva (regolabile) della coppia articolata deve trovarsi ad un angolo di 90O. In realtà, di solito è deviato dalla perpendicolare di un piccolo angolo a sinistra oa destra. Ciò è dovuto al fatto che il piano di montaggio della staffa e la superficie dell'anta non corrispondono di 1-3 cm.

Regolazione della tenuta della porta

Di conseguenza, la porta potrebbe non adattarsi perfettamente o, al contrario, la leva di chiusura non raggiunge la sua posizione finale. Entrambe le opzioni richiedono intervento e regolazione.

Per aumentare la forza di pressione, è necessario:

  • smontare la cerniera sulla staffa;
  • scollegare la leva filettata e avvitare lo stelo di alcuni giri verso l'interno in modo che la lunghezza totale diminuisca di 3-5 mm;
  • assemblare il meccanismo in ordine inverso.

Se scegli la giusta lunghezza della leva regolabile, la porta si chiuderà saldamente. Ma è anche impossibile accorciare troppo lo stelo, poiché ciò influisce negativamente sul funzionamento della molla del dispositivo. È chiaro che dovrai aprire la porta con un piccolo sforzo in più del solito.

Risultati

La regolazione del chiudiporta fai-da-te non richiede strumenti complessi o conoscenze speciali. Tutto ciò che serve è leggere attentamente le istruzioni per il chiudiporta. Naturalmente, le viti non sono adatte per la regolazione giornaliera. Di solito è necessario regolare il dispositivo un massimo di un paio di volte all'anno. Se devi farlo ogni mese, forse il dispositivo deve essere sostituito o revisionato.

Raccontaci la tua esperienza con i chiudiporta. Hai avuto esperienza nel regolarli da solo? Aggiungi l'articolo ai segnalibri e condividilo sui social network in modo che tu e i tuoi amici possiate utilizzare le nostre istruzioni in qualsiasi momento.

Fondotinta colonnare fai-da-te: cos'è, tipi, materiali, istruzioni dettagliate, pro e contro

Fondotinta colonnare fai-da-te: cos'è, tipi, materiali, istruzioni dettagliate, pro e controDecorazioneAltro

La vecchia saggezza costruttiva dice: se è possibile farlo senza complicare il processo o la progettazione, allora devi farlo in quel modo. Una fondazione colonnare oggi è considerata uno degli sch...

Leggi Di Più
Come togliere le tapparelle da una finestra: verticale, orizzontale, da lavare, istruzioni per i vari fissaggi, consigli

Come togliere le tapparelle da una finestra: verticale, orizzontale, da lavare, istruzioni per i vari fissaggi, consigliDecorazioneAltro

Per decorare l'apertura di una finestra in una casa privata, appartamento o ufficio, vengono sempre più utilizzate tende verticali o orizzontali. Sono apprezzate perché si differenziano dalle solit...

Leggi Di Più
Come incollare la plastica espansa: caratteristiche di connessione con metallo, legno, mattoni, cemento, composizione della colla

Come incollare la plastica espansa: caratteristiche di connessione con metallo, legno, mattoni, cemento, composizione della collaDecorazioneAltro

Non appena iniziano i lavori di riparazione, spesso si trovano ad affrontare il problema di come incollare la schiuma. Esistono diversi modi per proteggere in modo sicuro il materiale. Puoi utilizz...

Leggi Di Più
Instagram story viewer